Cremazioni

LA CREMAZIONE
UNA SCELTA CONTEMPORANEA
Ricordiamo che la cremazione è un diritto di tutti i cittadini.Urne funerarie
Per essere cremato è sufficiente avere dichiarato la propria volontà in un
documento olografo, 
oppure occorre che il coniuge superstite o il parente più prossimo dichiari,
con atto sostitutivo di notorietà, 
la propria volontà che la salma del congiunto venga cremata.
Con uno di questi documenti l’impresa funebre provvederà al completo espletamento della pratica.

REGISTRO ITALIANO CREMAZIONI
Trascorsi vent’anni, l’iscrizione e automaticamente rinnovata senza versamenti aggiuntivi.
È possibile versare in un’unica soluzione la quota vitalizia di importo pari ad euro 50,00.
Effettuata l’iscrizione il nuovo socio riceverà la tessera del Registro Italiano Cremazioni-
In caso di necessità, un incaricato può recarsi al domicilio di coloro che, impossibilitati a
muoversi, desiderino iscriversi e consegnare la propria dichiarazione di volontà della
cremazione e dell’eventuale dispersione delle ceneri.

Registro italiano cremazioni

“C’è un momento in cui nulla è più importante della tua volontà.
Iscriviti al Registro Italiano Cremazioni legalmente riconosciuto
su tutto il territorio nazionale”
registroitalianocremazioni.it